Blog AIPI

L’uso delle piante in casa per creare benessere nell’ambiente e sul nostro umore.

Angela D’Uffizi

Socio Aipi, Interior Designer/Psicologa del lavoro e Psicoterapeuta.

         

 

Il tema dell’ecosostenibilità è di grande attualità e ormai sempre più persone si stanno sensibilizzando in tal senso. Ciascuno di noi, nel suo piccolo, può contribuire, vivendo secondo uno stile green che ci porta ad inquinare meno (per es. non sprecando energia ed acqua, come descritto nell’articolo precedente, usando la bicicletta per i piccoli spostamenti, riducendo l’uso della plastica, usando detersivi ecologici, riciclando…)

L’ispirazione green ha un effetto indiretto anche sul nostro modo di concepire la casa, spingendoci a renderla sempre più un ambiente sano ed ecologico (ad es. usando materiali riciclabili come il legno, vernici ecologiche, led a basso consumo, tessuti naturali…).

In questo articolo verrà trattato uno degli aspetti che rientrano nello stile green: l’uso delle piante in casa, che hanno il compito sia di purificare l’aria che risollevare il nostro umore

Verde e benessere

Sappiamo tutti che il contatto quotidiano con la natura incide sul nostro benessere. Alcune ricerche hanno dimostrato che vivere a meno di un chilometro da un’area verde ci protegge da disturbi legati all’apparato cardiovascolare, alla respirazione, all’apparato digestivo, all’apparato muscolare e soprattutto dal mal di testa, dall’ansia e dalla depressione. Alcuni ricercatori, sulla scia di studi che dimostrano l’effetto benefico della natura, le qualità terapeutiche delle piante profumate e l’influenza dei colori sulle emozioni, parlano di una nuova vitamina: la Vitamina V (Verde). Non ci sono controindicazioni, più vitamina V prendiamo e meglio stiamo.

3 consigli per il verde in casa

Ovviamente fare una camminata in un bosco, in un parco, lungo una spiaggia è sempre un’ottima cosa, ma se non abbiamo questa possibilità, possiamo ricreare uno spazio naturale all’interno delle nostre abitazioni o negli spazi esterni (giardini, terrazzi, balconi) per avere il nostro “angolino di benessere”. Il verde in casa oltre a migliorare l’estetica degli ambienti, migliora l’umoreripulisce l’aria dalle tossine e modifica l’umidità, ristabilendo la salute e il benessere.

Ecco alcuni consigli:

1. Scegli le piante che assorbono le sostanze inquinanti sprigionate da mobili, tappezzerie, tappeti, vernici. Le più efficaci sono: Aloe, Photos, Azalea, Ficus, Sanseveria, Spatifillo, Falangio 

2. Posiziona le piante per ricreare un ambiente naturale. Raggruppa piante di varie forme, colori, specie e dimensioni vicino alla finestra, sia per esporle ad una quantità maggiore di luce ma anche per direzionare lo sguardo oltre le piante, verso l’orizzonte. 

           

3. Inserisci almeno una pianta in ogni stanza della casa, attenzione però, in ogni stanza ci deve essere una pianta differente in base alla funzione che svolgi. In camera da letto l’aloe vera, l’edera o l’orchidea perché hanno una funzione purificatrice. La lavanda per il rilassamento e per le proprietà balsamiche sulle vie respiratorie. Nel salotto, solitamente l’ambiente più grande, il ficus (per agenti inquinanti nei tappeti, mobili, condizionatori), il cactus e il fico d’india (per gli apparecchi elettronici). In cucina le piante aromatiche (basilico, rosmarino, salvia, maggiorana, timo, menta, origano). In bagno le felci che amano l’umidità, purificano l’aria e rimuovono la formaldeide 

Stile Jungle per osare di più

Se vuoi che la natura entri nella tua casa in modo ancora più incisivo, si consiglia lo stile Urban Jungle: una tendenza che viene dall’America, con l’obiettivo di creare confort e rendere la natura la vera protagonista della casa. L’ambiente da ricreare deve essere fresco e accogliente quindi è importante scegliere le piante giuste:

  • Piante appariscenti con grande fogliame come il Ficus Lyrata, la Monstera Deliciosa
  • Piante tropicali come le Orchidee e Anthurium
  • Composizioni con piante di dimensione medie o piccole come la Kentia, la Felce, e l’Ibiscus

error: Il contenuto è protetto.
Associazione
Area Riservata