Blog AIPI

ARREDARE LA PROPRIA CASA CON STILE PUNTANDO AL RISPETTO DELL’AMBIENTE:

5 consigli utili sulla scelta dei migliori complementi d’arredo tra comfort domestico e risparmio di energia

                                                                                       

Grazie alle giuste soluzioni è possibile arredare casa ottenendo al contempo un importante risparmio energetico e comfort domestico, riducendo il proprio impatto sull’ambiente.

La sostenibilità sta diventando un concetto sempre più importante anche dentro le mura domestiche: adottare atteggiamenti sostenibili nella quotidianità permette infatti non solo di ridurre il proprio impatto sull’ambiente a beneficio del pianeta, ma anche di ridurre il consumo energetico, ottenendo un importante risparmio sulle bollette di luce e gas. Ma come coniugare arredo e sostenibilità nell’ambiente domestico?

Negli ultimi tempi AIPI ha preso consapevolezza della propria funzione, iniziando a promuovere un’economia del riciclo creativo e della limitazione degli sprechi, a favore di un pensiero di rispetto per l’ambiente, idee che possano delineare orizzonti prospettici dove l’attenzione alla sostenibilità e all’ambiente, all’essenzialità ed alla ricerca estetica convivono per progettare spazi abitativi nei quali ognuno possa sentirsi a proprio agio.

Affidandosi ad architetti e designer di interni si avrà la certezza di realizzare la casa dei propri sogni, un luogo in grado di riflettere la propria personalità, assecondare le proprie esigenze quotidiane, ma con un occhio sempre attento al risparmio energetico e al rispetto dell’ambiente.

1 Realizzare un isolamento efficace

Una casa bene isolata permette di ottenere un risparmio importante sia sul riscaldamento invernale che sul raffrescamento estivo, evitando spifferi e sprechi di calore inutile. In questo senso, un architetto di interni saprà consigliare la scelta dei giusti materiali ed infissi in grado di integrarsi alla perfezione nello stile di arredo, garantendo un isolamento efficace in grado di ottimizzare il comfort domestico garantendo al contempo anche un isolamento acustico efficace.

2 Lampade al Led e riduttori di flusso

La scelta della giusta illuminazione è importantissima in quanto deve rispettare sia un aspetto funzionale che estetico, andando a valorizzare gli arredi di casa. In questo senso, un designer d’interni saprà scegliere le giuste soluzioni in grado di inserirsi alla perfezione nell’arredo domestico, garantendo un’illuminazione efficace dal punto di vista funzionale e creando scenari accattivanti e di gusto. Ma non bisogna dimenticare che il risparmio di energia passa anche attraverso i piccoli gesti quotidiani: ecco perché preferire le lampade al LED permette di ottenere un risparmio importante sulla bolletta della luce, mentre applicare i riduttori di flusso ai rubinetti di casa permette di risparmiare fino al 30% di acqua all’anno. Piccoli accorgimenti in grado però di fare una grande differenza per il pianeta.

3 Domotica

La tecnologia è ormai entrata di diritto nella quotidianità domestica: grazie all’utilizzo di strumenti domotici ed elettrodomestici intelligenti è possibile ottimizzare i propri consumi domestici, garantendo un importante risparmio energetico e contribuendo a ridurre le bollette di luce e gas. Con una buona progettazione eseguita sin dal’inizio e grazie al monitoraggio costante, saremo sempre al corrente dei nostri consumi domestici quotidiani ed eviteremo qualsiasi spreco di energia, a beneficio di ambiente e bollette. Chi ha una connessione internet in casa, anche se ha sottoscritto un’offerta internet senza linea fissa, può sfruttare la domotica a distanza per programmare ad esempio l’irrigazione, o impostare l’avvio degli elettrodomestici durante le fasce orarie migliori, quando il costo dell’energia è inferiore.

4 Appoggiarsi alle energie rinnovabili

Sfruttare le fonti di energia rinnovabile rappresenta un’ottima soluzione sia per risparmiare sui consumi che per limitare le proprie emissioni di C02.Le fonti di energia pulita, come il fotovoltaico o il mini eolico domestico rappresentano infatti uno strumento fondamentale per ottenere l’autosufficienza energetica, permettendoci da un lato di allontanarci dai combustibili fossili inquinanti, dall’altra di rendere completamente sostenibile la propria casa.

5 Scegliere elettrodomestici a risparmio energetico

L’utilizzo degli elettrodomestici rappresenta una parte importante nel bilancio familiare, in quanto incidono per oltre il 30% sulla spesa delle bollette energetiche: per questo è importante prestare grande attenzione alla classe energetica dell’elettrodomestico.

Scegliere un elettrodomestico ad alta classe energetica garantisce un’ottimizzazione dei consumi, un risparmio sulla bolletta e una riduzione dell’impatto ambientale.

Per capire esattamente quanto un elettrodomestico sia efficiente da un punto di vista energetico, sarà sufficiente consultare l’etichetta energetica  in grado di fornire dettagli specifici in merito alla classe energetica e al consumo richiesto dal singolo modello. Un professionista AIPI sarà in grado di offrire le migliori soluzioni su misura per chi vuole realizzare una cucina smart, perfetta da vivere tutti i giorni.

Ci sono diverse soluzioni che si possono sfruttare per arredare casa risparmiando energia, ma non bisogna dimenticare l’importanza della scelta del giusto fornitore , facendo un confronto tra le diverse tariffe proposte e scegliere di attivare la migliore offerta luce e gas,  in grado di rispecchiare al meglio le proprie esigenze energetiche.

Per informazioni utili relative al mondo del risparmio e del green è possibile consultare il portale del GSE.

L’interior designer, attraverso il giusto utilizzo di materiali e finiture, con la consapevolezza del pensiero green, rispettando la natura, sarà in grado di risolvere creativamente uno spazio in grado di emozionare, qualsiasi siano le sue dimensioni, il tutto logicamente nel rispetto delle norme tecniche e dei canoni classici dell’ergonomia fino al raggiungimento dell’obiettivo finale grazie anche al connubio tra cliente e professionista.

L’interior designer, qualificato sia per formazione che per esperienza e competenze, identifica, ricerca, e risolve il rapporto umano con lo spazio fisico, mentale e sociale migliorando la fruibilità degli spazi e la tecnologia degli impianti armonizzando la scelta delle finiture, dei materiali, dei colori, delle luci e dei suoni, nel pieno rispetto dell’ambiente.

                                                                                                 

error: Il contenuto è protetto.
Associazione
Comunità
Area Riservata