Come diventare Interior Designer?

Ciao Francesco
13 novembre 2017
Nuovo partner tecnico per AIPi – SketchUP Software
7 aprile 2018

Come diventare Interior Designer?

Fonte: http://www.peetergaiani.it/

Scopri le migliori scuole e accademie di interior designer in Italia

La figura dell’interior designer è sempre più richiesta; avere una bella casa è il sogno di tutti e per chi ha le possibilità scegliere un professionista che aiuti a realizzare questo sogno è fondamentale.

 Il compito di un interior designer è di strutturare e organizzare spazi pubblici e privati; esterni e interninel miglior modo possibile. L’interior designer deve riuscire a sfruttare gli spazi per creare ambienti pratici, funzionali e di tendenza. Questo vuol dire stravolgere l’ambiente iniziale, attraverso scelte stilistiche ben precise, tramite complementi d’arredo, colori e materiali idonei per costruire soluzioni personalizzate e su misura del cliente e soprattutto in funzione alle sue esigenze. 

Quale corso scegliere? Quale percorso studi è necessario fare per diventare un interior designer?

Scopri nell’intervista a AIPi come diventare interior designer con o senza laurea

Cos’è l’AIPi e come si diventa designer d’interni riconosciuto AIPi?

Cos’è AIPi? (Ing. ID Magnatta Marco )

L’AIPi è l’Associazione Italiana Progettisti d’interni. Nasce nel 1969 ed è l’unica Associazione Nazionale di riferimento nel campo dell’Interior Design, organizzata sul territorio per Delegazioni Regionali. È gestita da un Consiglio di Amministrazione con Presidente Marco MAGNATTA, Vicepresidente Giampiero BRUNELLI, A.D. Ascanio ZOCCHI e Consiglieri Michele VOLPI, Gianfranco PALMISANO, Antonio BIANCHI, Stefano BERGAMI. L’AIPi è socio fondatore del POLI.design, del cui Consiglio di Amministrazione fa parte, ed è socio BEDA ed ECIA a livello europeo, socio IFI a livello mondiale.

Cosa vuol dire essere interior designer riconosciuto AIPi? (Ing. ID Magnatta Marco )

L’AIPi iscrive nella propria Associazione professionisti, aderenti e studenti. Far parte di AIPi garantisce una maggiore visibilità ai propri iscritti ed un percorso professionale formativo portato avanti attraverso convegni, eventi, incontri istituzionali. AIPi, tramite CoLAP ed altri mezzi, partecipa quale protagonista, a qualsiasi livello, per il riconoscimento della professione. Essere iscritto garantisce, quale “membro di un gruppo”, queste peculiarità che diversamente sarebbero poco perseguibili.

Perchè è importante essere interiors riconosciuti AIPi e come fare per esserlo? (Ing. ID Magnatta Marco)

Essere iscritti ad AIPi significa far parte di un’Associazione in cui il termine “associazione” assume fondamentale importanza. Come ci insegnano Inglesi ed Americani, l’Associazione (qualunque essa sia) esercita una “funzione di garante” nei confronti del cliente finale, che è maggiormente tutelato da un professionista “iscritto” rispetto al professionista “singolo”, perché svolge una funzione di “tutela” attraverso il proprio operato ed i propri organi, ai quali sia l’utente che il professionista possono sempre rivolgersi.

Di conseguenza un interior “associato” ha una maggiore probabilità di prevalere sul mercato rispetto al collega “non iscritto”.

Il professionista che intenda iscriversi ad AIPi deve preparare e presentare alla Commissione Ammissione Soci un dossier amministrativo e tecnico per dimostrare di praticare realmente tale professione. L’iter si conclude con un colloquio finale il cui buon esito garantisce l’iscrizione.

Quale percorso studi consigliate per diventare un interior designer davvero qualificato? (Dott. ID Gianfranco Palmisano)

La parola design è una parola che nasce da una terminologia anglosassone che significa semplicemente “Progetto”.

Tale concetto si esplica in un percorso molto complesso dove il principio base è appunto il progetto e, come tale, ha di suo una miriade di sfaccettature che, in base a cosa progettiamo, prende un nome specifico quale, appunto nel nostro caso, Interior Design (Progettazione degli Interni).

Se dovessi consigliare un percorso formativo per diventare, nello specifico, un interior design, non potrei altro che consigliare un piano di studi dove la materia “progetto” affronti in modo serio, tutte le condizioni normative, socio-economiche, strutturali, ergonomiche, antropometriche, ambientali, storiche e, non meno importante, l’aspetto creativo e provocatorio che fanno da sempre la differenza.

Voi come Associazione proponete dei corsi di Formazione? (Dott. ID Gianfranco Palmisano)

Attualmente AIPi non propone corsi di Formazione specifici nel campo, anche se stiamo mettendo in atto le forze per organizzare un mondo parallelo all’associazione che preveda lo sviluppo formativo dei soci stessi e dei professionisti che vogliono specializzarsi nonché di coloro che si vogliono affacciare a questo mondo per la prima volta (vedi giovani ragazzi diplomati).

Per il momento AIPi possiede una Commissione mirata alla formazione che lavora a stretto contatto con il CdA al fine di riconoscere e accreditare Centri Formativi specializzati e riconosciuti dal Miur o da enti regionali e comunitari che rilascino Lauree, certificazioni e qualifiche professionali valide su tutto il territorio Nazionale.

Ad oggi AIPi ha accreditato diverse scuole sparse sul territorio tra cui NAD di Verona, Polo Michelangelo di Bologna, IDEAcademy di Bari.

Quali materie dovrebbero essere tassativamente trattate nel corso di studi? (Dott. ID Gianfranco Palmisano)

Per quanto concerne il programma formativo che un istituto, pubblico o privato che sia, dovrebbe seguire al fine dell’accreditamento AIPi, esiste un documento chiamato Carta ECIA sviluppato, appunto, dall’ECIA (Consiglio Europeo degli Architetti di interni e designers). Tale consiglio, attraverso la carta, emana e aggiorna periodicamente quelle che sono le discipline, gli argomenti e le tematiche minime da mettere in programma al fine di ottenere una buona e giusta formazione in materia di progettazione degli interni a livello Europeo. AIPi, in quanto membro di ECIA, ha fatto suo quanto previsto dalla Carta al fine di disporre argomenti comuni ed essere in linea con i piani formativi in Europa.

Materie di studio per diventare progettista di interni

Fra queste vi sono le seguenti aree tematiche minime da rispettare al fine dell’accreditamento:

Storia e teoria dell’architettura moderna, degli interni, del Design e delle Arti attinenti.

Metodologia del Design per l’Architettura d’Interni e per l’Architettura in genere.

Abilità nel Design di oggetti, nozioni di Industrial Design.

Scienze dei materiali costruttivi e di rifinitura.

Relazione tra uomo e spazio con attenzione all’etica ambientale, alle scienze

antropometriche ed ergonomiche.

Elementi di costruzione Architettonica e di Statica.

Elementi di progettazione degli impianti tecnologici e della domotica.

Legislazione attuale in materia di progetto, sicurezza, salute e benessere per edifici e interni.

Ruolo del progettista di Interni nella società e relativa cognizione professionale.

Capacità tecnica in qualità di designer nel soddisfare le esigenze del cliente a rispetto del budget, dei codici di edificazione ed altri regolamenti collegati.

Abilità di trasmettere il Design degli Interni attraverso la parola, gli scritti e le immagini.

Conoscenza dei metodi di ricerca, del saper preparare un progetto e dei suoi processi decisionali.

Conoscenza e abilità nel progettare attraverso i sistemi informatici attuali (es. CAD), e sviluppo dell’abilità nella modellazione 3D e relativo realizzo dell’elaborato fotorealistico

Percorso pratico, stage formativo, presso Studi e/o Aziende che lavorano nel campo.

 Meglio un percorso universitario oppure un corso formazione?(Dott. ID Gianfranco Palmisano)

A mio parere, mi sento di affermare che, ad oggi, Università e formazione privata altamente specializzata portano gli stessi risultati a coloro che intraprendono piani di studio in Interior Design.

Come distinguere un buon piano di studi? (Dott. ID Gianfranco Palmisano)

A mio personale avviso, un buon piano di studi deve esattamente seguire, nel minimo previsto dall’istituto che certifica la qualità dei corsi che propone, tutto quello che è stato pronunciato precedentemente nella risposta relativa alle materie e tematiche minime da rispettare al fine di garantire al discente che segue tale percorso formativo una preparazione teorico/pratica il più possibile ottimale per affrontare il duro mondo del Lavoro e che rilasci, al termine del percorso, una Laurea, un diploma, una qualifica o un certificato riconosciuto da enti garanti e certificati sul territorio Italiano.

Quanto è importante l’esperienza lavorativa? (Dott. ID Gianfranco Palmisano)

Da sempre, la formazione universitaria o similare restituisce al discente un’esperienza avanzata, ma non certo esaustiva per essere pronti al mondo del lavoro. Tutte le cose, nella vita, sono dettate da quella che è l’esperienza del vissuto. Userei il famoso detto che dice “non si finisce mai di imparare”. Infatti, quando chiunque pensa di essere arrivato al culmine del proprio sapere, è li che inizia il suo vero declino. Non si può mai dire di essere arrivati al traguardo, specie nella vita da professionista.

Ogni giorno la vita professionale ci mette di fronte a condizioni nuove, addirittura mai vissute, e che colmano pian piano il bagaglio di esperienza che, giorno per giorno, ci porta ad essere migliori del giorno precedente. Basti pensare all’avvento e alla evoluzione dei materiali, della tecnologia, del rispetto per la natura e l’ambiente nonché del mondo normativo. Ogni giorno passato è un giorno in più di vita professionale vissuta che ci rende dotti e superiori a chi non ha ancora potuto vivere certe condizioni e certe esperienze. La cultura e lo studio sono essenziali, ma solo l’esperienza ci rende davvero diversi.

Quindi l’esperienza lavorativa è FONDAMENTALE.

Quale consiglio dareste ai giovani che desiderano intraprendere questo percorso lavorativo? (Ing. ID Magnatta Marco)

Il consiglio valido per tutti, non solo per i più giovani, è quello di saper affrontare il percorso lavorativo con estrema professionalità e razionalità, fuori da ogni luogo comune di mera estetica e prevaricazione. In un mondo coinvolto dalla globalizzazione dobbiamo lavorare secondo “scienza e coscienza” con opportuna “formazione ed informazione” avendo la consapevolezza di entrare a far parte di un team delle più varie professionalità ove l’interior è un tassello portante. Un buon progettista deve saper interpretare le esigenze più disparate e soddisfare le esigenze di ogni singolo utente, sapendo di svolgere con grande responsabilità il lavoro più antico del mondo.

Bisogna saper S C I A R E con tanta preparazione, tanta fatica ma tanta soddisfazione e gioia.

S avere SCIENZA

C avere COSCIENZA

I avere le opportune INFORMAZIONI

A saper ASCOLTARE

R avere RISPETTO di ogni operatore del circuito

E avere EFFICIENZA

 

ISTITUTO DESIGN POLO MICHELANGELO

 

DOVE: Bologna – Italia

DURATA CORSO: 3 ANNI + ANNO DI TESI

FREQUENZA: 80% AD ANNO

ATTESTATO O QUALIFICA: Diploma di DESIGNER A 360° riconosciuto da AIPi a livello europeo

Il Nuovo corso triennale di Design, unico a livello nazionale per metodologia progettuale, fonda le sue radici sul “Pensiero Laterale”, punto di partenza per una visione globale che il designer deve possedere per potersi definire tale e poter operare a 360°. E’ scaturito da anni di ricerca della sua fondatrice nell’ambito dell’ideazione, della progettazione e della comunicazione relative alla costruzione di una nuova figura professionale di alto spessore, un designer, cioè, che sia in grado di interagire con altre figure professionali, avendo acquisito quelle competenze necessarie per lo sviluppo creativo di progetti nei settori dell’Interior Design, del Product Design e del Graphic Design racchiusi in un unico contenitore formativo.

SCANSIONE ATTUATIVA

Il percorso triennale prende avvio con la “settimana zero”, necessaria per l’azzeramento dei pregiudizi formativi, che, attraverso l’acquisizione del lessico del linguaggio visivo, vuole condurre gli allievi ad una nuova concezione del “saper

vedere” e successivamente “del saper fare”. La settimana zero fa parte della Nuova Metodologia del New Basic Design in Pro-gress, che ha permesso a studenti provenienti da qualsiasi tipo di indirizzo, anche non artistico, di acquisire il metodo

formativo per diventare designer ed allenare la mano al disegno (Proprietà Intellettuale di Polo Michelangelo).

Segue, quindi, tutta l’attività di lezioni frontali, al termine delle quali si svolgono gli esami delle discipline affrontate nel percorso annuale. Sono previsti due appelli di esami annuali: il primo nel mese di luglio ed il secondo nel mese di settembre.

La frequenza prevista per le ore di lezione frontale e i LAB di eccellenza, come CentroRicercaSviluppo e “PMagazine-La trilogia del Design” è di cinque giorni alla settimana dal lunedì al venerdì. Al termine del primo semestre, si svolge per 10 giorni il “Programma Restituzione Dati”, mentre nel corso del 2° semestre è prevista la settimana di FAD (formazione a distanza). Gli studenti, nell’arco della settimana, frequentano il CentroRicercaSviluppo e partecipano alla realizzazione della rivista trimestrale “PMagazine-La trilogia del Design”.

Nell’Anno 2012 sono stati inseriti i Workshop Aziendali e i Laboratori in Azienda per preparare gli allievi al  Mondo del Lavoro. Nell’Anno Accademico 2014-2015 è nato il Progetto Tesi Studenti Oggi – Designer Domani, con l’inserimento dei tesisti all’interno di realtà aziendali, per poter sviluppare la tesi finale lavorando in Azienda e, in contemporanea, all’interno dell’Istituto Polo Michelangelo. Questo inserimento porta ad entrare nel mondo del lavoro.

La frequenza alle lezioni è obbligatoria: l’accesso agli esami di fine anno è consentito solo se si è raggiunta una presenza dell’80% del monte ore previsto.

Scarica qui il piano studi 2018/19

 

Contatti: Istituto Polo Michelangelo Via F. Baracca 3 – 40133 Bologna (BO) Ph.: +39 051 4844328-29 segreteria@polomichelangelo.it

L’UNIVERSITÀ EUROPEA DEL DESIGN DI PESCARA

DOVE: MONTESILVANO (PE)

DURATA CORSO: TRE ANNI

FREQUENZA: OBBLIGATORIA.

ATTESTATO O QUALIFICA: ATTESTATO

 

L’Università Europea del Design di Pescara è un istituto privato nato nel 1980, a Pescara, con l’obiettivo di diventare un centro di formazione superiore e vivaio per le imprese che operano nei campi creativi della comunicazione, della moda e del design.

Dopo più di trentacinque di attività, l’Università Europea del Design di Pescara, insieme ad alcuni partner aziendali, con cui collabora da diversi anni, allarga gli orizzonti, aprendo una variegata finestra sul mondo del lavoro moderno.

Il costante rapporto di collaborazione con tante importanti aziende, impegnate nei settori creativi suddetti, consente agli allievi dell’istituto di usufruire sempre di tecnologie ed attrezzature aggiornate, rimanendo, così, al passo con i tempi ed avendo una maggiore possibilità di inserimento nel mondo del lavoro.

L’Università Europea del Design di Pescara è strutturata in tre dipartimenti: Interior Design, Graphic Design e Fashion Design. I corsi relativi a questi dipartimenti sono triennali, per quanto riguarda Interior Design, Fashion Design e Graphic Design, ed uno biennale, di Yacht Design (inserito nel dipartimento di Interior Design), e si sviluppano con una serie di esami propedeutici che portano gli allievi ad acquisire, prima di tutto, tutte le informazioni di base necessarie al lavoro per poi portarli sempre più a contatto con le aziende che diventano veri e propri committenti dei lavori che si svilupperanno durante i corsi.

Tutti i corsi sono strutturati intorno a specifiche richieste aziendali che, proponendoci un briefing iniziale, si sviluppano in progetti creativi che le aziende stesse potranno prendere in considerazione per la produzione.

I corsi triennali sono tutti a frequenza obbligatoria ed hanno come obiettivo principale l’opportunità, per l’allievo, di confrontarsi con le realtà professionali con cui dovrà lavorare, costruendo, così, la propria professionalità.

Questo tipo di didattica ci porta ad avere una percentuale di inserimento nel mercato del lavoro di circa il 70% nel primo anno dalla fine del percorso di studi nella nostra struttura.

Contatti: Via Fosso Foreste, snc, 65016, Montesilvano (PE) tel. +39.085.44.91.76 info@uedpescara.it

Scarica qui il piano studi

presentazione_UED_interior design.doc.pd

Documento Adobe Acrobat 25.3 KB

Download

POLIARTE- ANCONA

DOVE: ANCONA

DURATA CORSO: TRE ANNI

FREQUENZA: OBBLIGATORIA. E’ AMMESSO UN 25 % DI ASSENZA

ATTESTATO O QUALIFICA: DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO

 

Poliarte è un’ Accademia di belle arti/ design attiva dal 1972 in Ancona. Promuove la cultura del progetto e della comunicazione, posizionandosi stabilmente ai vertici delle scuole di design per notorietà, qualità della  docenza e vicinanza al mondo dell’impresa. La mission è formare eccellenti professionisti del design, protagonisti innovatori in un mondo del lavoro in continua evoluzione, attraverso forti sinergie e scambi con il territorio e il suo tessuto imprenditoriale. Il Design, per Poliarte, non è una metodologia statica, uno stile definito a priori, ma è animato da una continua spinta a migliorare: è creatività, studio, sperimentazione, ricerca, progettazione. Strumenti didattici innovativi e professionalizzanti, laboratori di informatica dedicati, sala posa, sala di modellistica, laboratorio di foto e di moda, auditorium, biblioteca, aule attrezzate con supporti didattici audiovisivi, snack room: spazi messi a disposizione di studenti e docenti, tutti altamente qualificati.

Poliarte è eccellenza perché i principi che hanno ispirato lo sviluppo dell’offerta formativa si richiamano a:

–  formazione di profili professionali “tagliati” sulle esigenze del mercato del lavoro,

– solida formazione di base associata a formazione avanzata e specialistica attraverso l’applicazione di tecniche sperimentali, di apprendimento attivo e di software aggiornati,

– dall’idea alla realizzazione: attraverso l’interazione continua con il mondo delle imprese e delle professioni, gli studenti realizzano veri progetti commissionati da partner privati e pubblici.

Il consenso ottenuto da Poliarte è suggellato da premi e riconoscimenti assegnati all’istituto durante la sua pluriennale attività: dal “Premio Fedrigoni”, passando per i premi “Compasso d’oro, targa giovani”, “Riccione moda Italia”, “Geometrie relazionali”, “Ex Eco”, “Tubism”, “Easy Cooker”, “Premio Nicoletti Home” e Premio Febal casa.

Poliarte in numeri

  •  46 anni di storia
  • 50 docenti esperti professionisti provenienti dal mondo del lavoro per ogni anno di corso
  • circa 2000 allievi che hanno conseguito il titolo di designer
  • 120 aziende partner ogni anno coinvolte in stage curriculari, work shop, tesi e  ricerche didattiche
  • 5 corsi triennali di studio in design: Fashion, Graphic e web, Industrial,Interior e Cinema /Video design
  •  20 istituzioni universitarie e centri di ricerca sia italiani che europei in partnership con Poliarte.

Scarica il piano studi qui

Piano studi Interior Poliarte

 

Download

Contatti:Miano, 41/b – 60125 Ancona tel. 071/2802979

NUOVA ACCADEMIA DEL DESIGN

DOVE: VERONA- MILANO

FREQUENZA: IN SEDE O MODALITA’ REGISTRATO IN REMOTO (è possibile anche  richiedere la modalità videoconferenza interattiva  dove gli studenti sono collegati da casa e seguono la lezione in aula al momento, live)

DURATA: 300 ORE

ATTESTATO RILASCIATO: ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE RICONOSCIUTO DALLE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA E API (ASSOCIAZIONE ITALIANA PROGETTISTI D’INTERNI)

 

DESCRIZIONE SCUOLA – chi è NAD e perché

La mission di NAD – Nuova Accademia del Design è la ricerca costante applicata ad un’offerta didattica che sia in grado di creare professionisti nell’ambito del design, creativi e competenti.

Perché scegliere i nostri Master? La formazione è lo strumento per costruire la propria professionalità. NAD è un luogo dove assecondare le singole propensioni, dando loro spazio e coltivandole con dedizione; un ambiente pensato per le nuove opportunità e le ultime tendenze. Una scuola di scambio ambivalente, per un arricchimento di esperienze e bagaglio personale. Qui le idee, nascono, crescono, si sviluppano, prendono vita e diventano realtà, venendo condivise.

Attenta ad ogni singolo corsista ed alle sue peculiarità, l’accademia ha attivo il servizio di Job Counseling all’interno della struttura per supportare ogni iscritto al confronto consapevole con il mondo del lavoro, sempre più serrato.

DESCRIZIONE INTERIOR DESIGN

Programma

Il Master Interior Design nasce dalla forte richiesta, avvertita nel settore, di figure professionali specializzate, capaci di realizzare progetti concreti e innovativi.

Il Master si sviluppa affrontando i diversi aspetti della disciplina, fornendo competenze teoriche, tecniche e progettuali attraverso attività in aula, laboratoriali, approfondimenti tematici e visite guidate. Il corpo docente del Master, comprende docenti e ricercatori universitari, designer e specialisti del settore, capaci di interpretare gli interni come spazi di relazione in cui il progetto sappia accogliere tutte le attività mantenendo un carattere spiccatamente originale.

Profilo in entrata: Il Master Interior Design accoglie sia laureati che diplomati, a condizione che il comune denominatore sia la forte volontà di confrontarsi con questo dinamico settore.

Durata: Il Master Interior Design prevede una somma di ore, tra lezioni frontali, attività laboratoriali e progettuali, visite guidate e incontri con le diverse realtà, pari a 300, suddivise in media in 12/15 ore settimanali. Durante questi incontri, gli studenti avranno modo di apprendere gli elementi fondanti della professione dal punto di vista tecnico, normativo e progettuale. La peculiarità del percorso e delle tematiche proposte porterà il partecipante a svolgere in autonomia approfondimenti personali e pertinenti.

Profilo in uscita: Il Master Interior Design ha la finalità di formare un profilo professionale altamente specializzato con competenze tecniche, capace di gestire lo spazio, modellandolo “su misura” in base alle necessità del committente.

Prospettive lavorative: Al termine del percorso il profilo formato è in grado di rapportarsi con Showroom, uffici tecnici, studi di progettazione, negozi di arredamento ed aziende legate al mondo dell’arredamento o dei materiali per interni. È il regista coordinatore di un progetto che coinvolgerà diverse professionalità per arrivare alla realizzazione finale ed il garante della resa progettuale, sia essa uno spazio abitativo, commerciale, ricettivo od espositivo.

Modalità streaming e video conferenza

Il Master di Interior Design può essere seguito anche in streaming in videoconferenza interattiva grazie al supporto tecnico fornito dall’Accademia. Lo studente, collegato online, partecipa alla lezione e può interagire con docente e compagni senza l’onere della trasferta. Al termine del Master e, dopo aver sostenuto l’esame con la commissione esterna, vi è la possibilità di frequentare un Training Formativo, laboratorio di progettazione nel quale affrontare temi progettuali con una modalità professionale, fatta di tempi e scadenze, ma anche di estrema attenzione alla qualità e al progetto di dettaglio.

Il Training Formativo avrà una durata di circa 2 mesi, sempre con la duplice opzione di aula o in video conferenza, di cui circa una ventina di coordinamento e confronto con là varie figure professionali, il resto di lavoro autonomo.

 

Contatti:  Tel. +39 045 58 24 48 – info@accademiadeldesign.com

MADEININTERIOR

 

DOVE: MILANO

FREQUENZA: OBBLIGATORIA

DURATA: IL CORSO BASE PREVEDE 100 ORE

ATTESTATO RILASCIATO: ATTESTATO DI FREQUENZA A SEGUITO DI ESAME

Dal 2009 il team di professionisti condivide il proprio “know-how” per formare coloro che vogliono intraprendere una carriera nel settore dell’Interior Design. I docenti professionisti (ciascuno con la propria specificità) offrono un insegnamento “vivo”, a contatto con la realtà ad alta professionalità. Oltre al corpo Docenti stabile, madeininterior si avvale di collaborazioni con specialisti di settore per quanto riguarda i workshops tematici.

CORSI DI INTERIOR DESIGN

L’Interior Designer è una delle professioni più ambite di sempre: non soltanto dai giovani, ma anche da coloro che provengono da differenti iter professionali e personali. Come resistere al fascino della creatività e della bellezza che Milano, capitale mondiale del Design e della Moda, offre alla portata di tutti? L’interior design non è più non più soltanto un mondo di “addetti ai lavori” ma ci sono molte effettive possibilità . Ecco perché sempre più spesso, per passione o per realizzare un proprio progetto d’interni, ci si avvicina all’ Interior Design. Forti della radicata cultura e del dinamismo che ci sono proprie, proponiamo un’ offerta formativa a stretto contatto con le realtà professionali, attraverso un format innovativo ed efficace testato negli anni. Un team di architetti e designers ti affiancherà in questo entusiasmane percorso formativo.

Il percorso si compone di corso base (una volta a settimana o weekend) e di un corso avanzatooltre a workshops tematici di approfondimento

Piano di studi corso base 100 ore

Corso Interior Design Base 1 giorno a settimana

Come affrontare la complessità di un progetto d’interni? Non basta prendere spunto dalle riviste di settore. Gestire un lavoro senza gli strumenti adatti significa compromettere lo spazio con scelte poco oculate e risultati insoddisfacenti, ritrovandosi in un ginepraio di materiali, artigiani, impianti, mobili e tessuti da coordinare. Il Corso di Interior Design base vi porterà, passo dopo passo, ad affrontare un progetto d’interni di elevato standard qualitativo e di gusto contemporaneo.

Obiettivo: obiettivo è quello di fornire gli strumenti di base, attraverso un format creato appositamente e testato negli anni. Il corso base infrasettimanale è un primo approccio al mondo della progettazione degli interni che darà una panoramica esaustiva dei tanti argomenti di cui si compone questa professionalità variegata e complessa.

A chi si rivolge: il corso è rivolto sia ai giovani per indirizzarli verso questa professione, che ad adulti appassionati e motivati che desiderano formarsi sull’arredamento e progettazione degli interni, pur mantenendo i propri impegni lavorativi e familiari in essere.

Contatti: Milano in Via Del Caravaggio 18 – info@madeininterior.it

Scarica il programma del corso Madeininterior

Programma del corso.pdf

Documento Adobe Acrobat 80.3 KB

Download

CAPPIELLO-ACCADEMIA DESIGN E COMUNICAZIONE

 

DOVE: FIRENZE

DURATA CORSO: 15 MESI

FREQUENZA: 20/22 ORE A SETTIMANA 

ATTESTATO O QUALIFICA: DIPLOMA PROFESSIONALE

LA SCUOLA

Cappiello – Accademia di Design & Comunicazione

Con oltre 60 anni di esperienza nell’insegnamento e nella formazione e grazie al costante aggiornamento dei suoi corsi, l’Accademia Cappiello rappresenta un polo specializzato nel qualificare professionisti nei settori del design e della comunicazione. Docenti qualificati, che dividono il loro tempo tra la professione e l’insegnamento, portano in aula le loro esperienze e rappresentano la migliore garanzia di un reale confronto con il mondo del lavoro, insegnando a finalizzare le idee attraverso gli strumenti e i software più aggiornati utilizzati dai professionisti del settore.

DESCRIZIONE DEL CORSO

Il corso 15 mesi di Interior Design

Un corso rivolto a tutti coloro che vogliono diventare professionisti della progettazione di interni. Nei tre moduli consecutivi gli allievi apprendono le basi teoriche e pratiche per la professione, dal disegno manuale ai software di rappresentazione digitale in 2D e 3D, dall’analisi delle tipologie d’intervento alla stesura del progetto definitivo, dallo studio dei materiali alle tecniche di finitura decorativa delle superfici.

A ciò si aggiunge l’indispensabile formazione di background nelle discipline storico/culturali quali storia dell’arte, storia del product design, storia dell’interior design, che consentono di conoscere stili e tendenze del passato e di oggi e forniscono stimoli visivi alla creatività individuale.

Gli insegnamenti abbracciano molti argomenti perché molteplici devono essere le competenze di un progettista d’interni capace di utilizzare la propria sensibilità e il proprio bagaglio culturale per interpretare il gusto della committenza e fornire soluzioni che coniughino estetica e funzionalità.

Contatti. Viale Michelangiolo 19, 50125 Firenze (+39) 055 681 32 11 (+39) 055 681 32 11 info@accademia-cappiello.it

 

Fonte e autore: http://www.peetergaiani.it/