MOA CASA
30 ottobre 2017

Ciao Francesco

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

A Francesco

È sempre difficile trovare parole adeguate per esprimere i sentimenti di dolore quando un caro amico se ne va; si è combattuti tra il voler dire molte cose o il rimanere in silenzio a meditare, lasciando scorrere i ricordi di momenti di vita trascorsi con l’amico, collega e compagno di viaggio per un bel tratto di percorso comune.

Di Francesco ricorderemo molte cose, su tutte la sua bonarietà di carattere sempre cordiale e affettuoso con tutti, con quella positività che è tipica delle persone forti che sanno come vivere con gli altri ma anche per gli altri.

Una positività che mai è venuta meno, nemmeno nei momenti difficili della malattia che ce lo ha portato via; a cominciare da quando ci ha comunicato, poco dopo l’inizio del nostro mandato, che gli avevano riscontrato un brutto problema di salute.

La notizia ci lasciò tutti smarriti ma fu lui a rincuorarci dicendoci che era consapevole che avrebbe dovuto affrontare delle prove molto dure ma era determinato a continuare la propria vita nel modo più normale possibile, e per questo ci chiese di poter rimanere anche nel Consiglio perché .. anche AIPi è parte della mia vita e voglio vivere anche per AIPi .. stare con voi mi fa sentire bene e mi aiuta a lottare.

La nostra risposta fu immediata e spontanea – siamo con te Francesco, rimani con noi fino a quando vuoi e insieme lotteremo.

Abbiamo quindi avuto modo di seguire tutto il suo difficile percorso fatto di speranze e ricadute, di debilitazione e ripresa fisica di cui lui puntualmente ci aggiornava con lucida serenità senza mai abbattersi nemmeno nei momenti più difficili e tenendo sempre alta la speranza.

In una situazione così dolorosa Francesco è riuscito a mantenere sempre l’impegno in Aipi e non ha mai mancato di far sentire la sua proposta e  il suo supporto fattivo alla gestione delle nostre attività, cercando di essere presente alla maggior parte delle nostre riunioni e partecipando anche a diverse delegazioni o commissioni istituzionali.

Una forza d’animo, prima ancora che fisica, con la quale si faceva coraggio ma al contempo dava anche a noi sostegno morale nell’andare avanti con determinazione nel lavorare per l’associazione.

Da queste poche righe che, vincendo a fatica l’emozione, siamo riusciti a scrivere, si capisce quindi quanto Francesco ci mancherà; non sarà facile ma il vuoto che lui ha lasciato nel nostro gruppo e nella nostra associazione cercheremo di colmarlo mantenendo sempre presente la sua positività e l’attaccamento ad Aipi e ci conforteremo con questa massima di Sant’Agostino “coloro che abbiamo perduto non sono più dov’erano ma sono ovunque noi siamo”.

Lo vogliamo ora salutare con la frase che era solito rivolgerci dopo ogni nostro incontro ..un abbraccio a tutti e vi vogli bene ..

Ciao France.. un abbraccio e ti abbiamo voluto bene anche noi

Marco, Gianpiero, Ascanio, Michele, Gianfranco e Antonio

 

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.